Radiogiornale
Ottobre 2001 Periodico telematico indipendente
 
 
 
                      AVVISO
 
Abbiamo ricevuto diverse proteste da parte di lettori
del Radiogiornale che si vedevano arrivare piu' copie
di ogni singolo numero.
Vogliamo precisare che il problema non e' stato creato
da noi, che spediamo in automatico una sola copia a
ciascuno di coloro che sono inseriti nella numerosa
Mailing list.
SI E' TRATTATO DI INIZIATIVE PERSONALI, NON RICHIESTE
E NON AUTORIZZATE che ora, dopo il nostro intervento,
ci auguriamo siano cessate e non abbiano a ripetersi.
Il Radiogiornale e' un esperimento di pubblicazione
telematica, aperta a tutti negli ambiti di una corretta
informazione, ma non e' un "forum" o "tavola rotonda"
dove le finalita' sono diverse e non sovrapponibili,
utilizzare E-mail uguali per far recapitare lo stesso
prodotto, alle stesse persone, ingenera solo confusione
con la conseguenza di vanificare e squalificare notevoli
impegni di lavoro volontario di tutti.
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
 
Primi successi
della battaglia dei FAX e delle E-mail
PER CAMBIARE I DECRETI
 
 

La "battaglia dei "fax" e delle E-mail per protestare contro i nuovi decreti, che hanno
"sommerso" la Segreteria del Ministro delle Comunicazioni con un numero considerevole di
messaggi, ha indotto l'On. Gasparri a volere "vederci chiaro" facendo partecipare alla
riunione del giorno 10 ottobre, tra Ministero e Associazioni radioamatoriali, il suo Segretario
dott. Bruno il quale in apertura della riunione ha comunicato che il problema Ponti, che era
all'ordine del giorno, veniva rinviato ad una prossima riunione e che si sarebbero dovuti
esaminare solo i problemi dei decreti, quello tecnico e quello economico ancora in itinere,
perche' il Ministro stesso aveva maturato l'idea di rivedere il tutto per venire incontro alle
richieste dei Radioamatori senza l'asciare zone d'ombra.
Si e' svolta una serrata discussione tra funzionari ministeriali e rappresentanti dei
radioamatori su posizioni iniziali diametralmente opposte, poi il Segretario del Ministro
Gasparri ha dichiarato che pur essendo pregiudicata dal fatto che il Decreto che modifica la
situazione attuale e che inserisce i radioamatori in un contesto di utilizzatori privati della
radio, e' gia' stato firmato dal Presidente della Repubblica e si trova attualmente all'esame del
Consiglio di Stato, verra' varato con urgenza un provvedimento che partendo dal
riconoscimento dell'attivita' radioamatoriale, come Servizio per realizzare gli scopi
dell'autoapprendimento culturale da realizzarsi attraverso gli esperimenti e la
sperimentazione, (quindi non piu' USER!), dara' ai radioamatori stessi l'autogestione dei
modi di emissione e dell'installazione di Ponti, Trasponder, BBS, Nodi, digitali, fonici e
televisivi sulla base delle convenzioni internazionali tra associazioni radioamatoriali, basando
queste installazioni sperimentali, non piu' sul concetto dell'autorizzazione, ma introducendo
quello della comunicazione dei radioamatori, con la clausola del silenzio assenso, senza quindi
piu' istruttorie, tasse e balzelli.
Il dott. Bruno ha anche dichiarato la volonta' esplicita del Ministro di voler rivedere
sostanzialmente il problema dell'entita' del canone individuale, riducendolo e abolendo quello
per ponti, trasponder, nodi, bbs, ecc.
Tutte queste materie saranno inserite in un nuovo provvedimento legislativo in modo di dare
ai Radioamatori la "certezza del diritto".
Le proposte delle Associazioni di Radioamatori su quanto esposto saranno esaminate il giorno
18 ottobre alle 10, data nella quale si doveva discutere il decreto finanziario, (quello con gli
aumenti) che, data la nuova situazione creatasi, viene accantonato.
Un primo successo della battaglia di FAX e E-mail, che e' bene continui per dare piu' forza
alle nostre proposte di modifica che si discuteranno nella riunione del 18 ottobre.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Riceviamo
da: Luca Ferrara IK0YYY
 
  Roma 10 Ottobre 2001
 
  Oggetto:  Riunione al Ministero delle Comunicazioni
 

  Questa mattina,  le Associazioni dei  Radioamatori erano state convoca-
te presso il Ministero per la definizione di porzioni di banda da utiliz-
zare per ponti ripetitori radioamatoriali,  sulle frequenze superiori  ai
430 Mhz.
  L'incontro ha avuto invece un piacevole stravolgimento, dal momento che
il Ministro delle Comunicazioni,  sulla base di precise richieste presen-
tate da alcune Associazioni,  ha fatto presenziare un rappresentante  po-
litico del suo staff.
  Il nuovo  interlocutore  ha riferito di pressioni e proteste giunte  al
Ministro su recenti iniziative del Ministero, e per questo ha chiesto al-
le Associazioni di riferire le loro opinioni.
 
  Tutte  le  associazioni convenute, hanno espresso l'opinione che questo
decreto di regolamento debba essere rivisto, per non dare il fianco a in-
terpretazioni future, ma maggiore chiarezza nei diritti e doveri.
  Non piu' circolari,  non  piu' interpretazioni,  ma una sola  vera nor-
mativa europea.
  E' stata anche brevemente trattata la natura del nuovo decreto,  con il
quale il Ministero propone aumenti di tasse e nuove tasse per le stazioni
di radioamatori e per le loro sperimentazioni.
 
  Il  rappresentante del Ministro ha riferito  l'opinione del  Ministro a
escludere i Radioamatori da questo decreto di aumenti,  ed  ha anche can-
cellato la prevista  riunione fissata per il prossimo 18, ove le Associa-
zioni  erano state chiamate  ad esporre le tematiche,  riferendo  che  e'
espressa volonta' del Ministro di non far  pagare tasse elevate ai Radio-
amatori in maniera indiscriminata.
  Al termine  dell'incontro,  vista l'impossibilita' tecnica e  giuridica
di  proporre cambiamenti all'attuale regolamento, approvato dal Consiglio
dei Ministri,  e dunque in vigore dal prossimo primo Gennaio,  si e' reso
disponibile ad incontrare nuovamente le Associazioni la prossima settima-
na  per  preparare  un decreto che determini chiaramente le attivita' dei
Radioamatori, e di proporlo al piu' presto alla firma del Ministro.
 
  In questo modo,  partendo dal regolamento approvato,  con  questo nuovo
mezzo verra' specificata per esteso la natura  tecnica delle  sperimenta-
zioni dei Radioamatori,  e quant'altro necessario per giungere,  dopo de-
cenni, alla certezza del diritto.
 
  Ritengo  questa  una  grande vittoria per i Radioamatori italiani,  che
finalmente potranno avere un regolamento tecnico preciso, da cui si possa
capire cosa si puo' fare.
 
  Luca IK0YYY, @I0TVL Bbs, Roma.
 
------------------------------------------------------------------
 
Riceviamo
da: Alfredo Gallerati
 
Vi riporto il resoconto dell'incontro sul nuovo Decreto
per le radiocomunicazioni tenuto oggi 10.10.2001
presso il Ministero delle Comunicazioni a Roma.
Cordiali saluti
 
Alfredo Gallerati - IK7JGI -
A.I.R. Associazione Italiana Radioascolto
 
> NEWS DALL'A.RA.C. !!!!
>
> Questa mattina 10/10/2001 dalle ore 10:00 alle ore 12:00 si ę svolta una
riunione, alla quale erano presenti rappresentanti delle associazioni ARI -
ARAC - ARP - CISAR - FIARU , i responsabili dei settori interessati del
Ministero delle Comunicazioni ed il Consigliere del Ministro delle
Comunicazioni.
> L'ordine del giorno, verteva sulla definizione delle frequenze gia'
assegnate per i ponti ripetitori, ma di questo non se ne e' parlato,
rimandando l' odg per un futuro incontro.
> Il Consigliere del Ministro, aprendo il dibattito, ha chiesto ai
rappresentati delle associazioni di evidenziare le parti a loro poco chiare
della nuova legge che regolamenta il settore radioamatori, dando la
possibilita' di promuovere un Decreto Tecnico Attuativo nel quale vengono
definiti in modo chiaro ed esplicito i diritti e i doveri dei radioamatori,
tale decreto verra' composto dalle proposte di modifica presentate dalle
Associazioni presenti. Dette proposte verranno discusse nella riunione del
18/10/2001 alla quale sono state invitare a partecipare tutte le
associazioni presenti all'incontro odierno.
> Durante la riunione si e' accennato al nuovo canone annuo per i possessori
di licenza radioamatoriale. L'articolo 37 della proposta di legge, ancora
non attuata perche' in fase di studio, al punto 1 stabilisce un canone annuo
per i possessori di licenza pari a lire 70000, mentre al punto 2 stabilisce
la stessa quota per ogni ponte ripetitore su bande radioamatoriali.
>
> Visita il sito www.arac.it
> 73 de IW0 GOP Marco
> 73 de IW0 FKL Massimiliano
> Webmanager A.RA.C.
----------------------------------------------------------------------------
 
Riceviamo
da: Massimo Pelagatti ik5guf
 
Ciao Paolo questa tassa ancora una volta ci mettera' l'uno di fronte all'altro
"armati" a raccogliere consensi e "nemici". Insomma non sarebbe tanto "il solito pagare"
quanto che ci viene dato in cambio? Forse l'etere non e' di "tutto il genere umano"?
Forse gli esami che abbiamo sostenuti (uno scritto_elettronica_codice "Q"_quesiti vari.
Una TX in CW e un RX sempre in CW) non sono serviti a niente!!! La legge che "parla"
chiaro nella quale oltre a "sperimentatori" mette a disposizione la nostra stazione radio in
qualsiasi momento in caso di calamita', non sono servite a niente!!! I vari controlli alle
apparecchiature per non fare il fatidico "TVI" e le battaglie condominiali per
le varie installazioni di antenne, non sono servite a niente!!! Ora siamo tutti sulla
stessa linea:
BASTA PAGARE  e tutto va bene! Credo a questo punto che con l'avvento dei
telefonini e Internet "noi radioamatori" possiamo mettere il tasto al chiodo!!!! E' cosi' che
vogliono?
Tanti salutoni, Max IK5GUF
 
" Chi dimentica il passato
   e' costretto a riviverlo "
    
---------------------------------------------------------
Riceviamo
da: Luigi Bandiera i3xty
 
A tutte le testate E-mail (istituzionali di Presidenza,
Camera e Senato)
Ai Mass Media Italiani
 
   Io radioamatore i3xty, ma unito a tutti i Radioamatori
italiani, elevo vibrata protesta contro il Ministero
delle Comunicazioni in relazione all'ennesimo tentativo
d'approvazione del regolamento riguardante l'attivita'
dell'Amateur Radio Service in Italia, proposto al
Consiglio dei Ministri del giorno 14 settembre 2001;
introducendo tasse cospicue che stravolgono il concetto
del Servizio di Radioamatore e tasse ripetitive per le
SPERIMENTAZIONI, non accompagnate dal raggiungimento
della parita' dei diritti rispetto ai Radioamatori
europei o del mondo. Il Ministero si rendera'
responsabile del ridimensionameto dei Radioamatori
italiani. Sara' quindi il nuovo Governo il responsabile.
  A cio', corrispondera' sicuramente la sparizione dei
Radioamatori appunto nei servizi di protezione civile e
non solo, poich' essi stessi dovranno pagare tasse su
apparati che servono nei collegamenti d'emergenza. (Il
servizio di radioamatore e' popolare quindi esercitato
in prevalenza da non ricchi e spesso studenti).
  Aumentare tasse, introdurre balzelli, e' non
equiparare l'Italia al resto d'Europa o del mondo,
allontanera' gli ultimi grandi tecnici chiamati
Radioamatori, a discapito della comunita', che sempre ha
avuto validi aiuti da ESSI.
I Radioamatori italiani, che dal 1936 attendono il varo
di una legge chiara e precisa, che dia loro la certezza
del diritto, sono invece sottoposti a (si presume
d'altro canto) funzionari ministeriali che non sono
affatto interessati ai loro-nostri problemi. Anzi.
Infatti, il sottoscritto non crede minimamente che sia
una volonta' politica (della Casa delle Liberta' per
intenderci) perch' nel programma di Governo si parlava
di ridurre le tasse. NOI RADIOAMATORI SIAMO -NO PROFIT-
e sempre pronti VOLOTARIAMENTE a servire la Nazione. Il
Mondo.
  Chi vuole aumentare loro le tasse, imbavagliarli,
farli diventare semplici utenti, imporre regolamenti
assurdi, ai RADIOAMATORI per l'appunto..? Non saranno
mica I FUNZIONARI DELLO STATO O I POLITICI NEO ELETTI..?
Certamente il responsabile/i non ha/nno capito molto la
questione e non ha alcun rispetto del primo Radioamatore
del Mondo, Guglielmo Marconi, che dovette USCIRE
DALL'ITALIA PER PROGREDIRE nei SUOI STUDI/ESPERIMENTI.
  Chiedo, ma non solo io, una nuova ritrattazione della
materia e soprattutto l'uso della LEGGE DEL BUON SENSO
che in Italia spesso o in molte occasioni manca.
 
Nell'attesa e con la speranza nel cuore porgo un
cordiale saluto.
 
Luigi Bandiera
I3XTY A.R.S.
Via della Resistenza, 55
31038 Paese TV
Tel. 0422-958165
E-mail: lbandier@it.packardbell.org
 
Paese TV 9 novembre 2001
 
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
 
NUOVO VIRUS:
A Virtual Card for You
Distrugge il settore zero
dell'hard disk
 

 IL PEGGIOR VIRUS DI SEMPRE (CNN announced)
 E' appena stato scoperto  un nuovo virus, classificato dalla Microsoft
 come il peggiore mai apparso  in rete. Scoperto ieri pomeriggio dalla
 McAfee, non  ha ancora un  "vaccino" in grado di bloccarlo. Questo virus
 distrugge il cosiddetto  "Sector zero" dell'hard disk, il cuore delle
 informazioni del  vostro  computer
.
 Ecco quello che succede: tutti i contatti di una mailing list  ricevono
 automaticamente questo virus con il titolo del soggetto "A  Virtual Card
 for You.". Appena aperta la mail il computer si blocca,  costringendovi
 cosi' a resettarlo. Una volta premuti i tasti ctrl+alt+del  o il bottone
 di  reset  del vostro computer, il virus attacca e distrugge  il Sector
 Zero, e di > conseguenza distrugge permanentemente l'hard disk.  Secondo
 la CNN esso  ha gi… distrutto un gran numero di computer in  America, e
 in poche ore.
 Quindi non aprite nessuna mail sospetta col nome  "A Virtual Card for
 You.". Nel  caso doveste trovarvela nella lista  CANCELLATELA IMMEDIATAMENTE,
 SENZA > APRIRLA.
> Per favore spedite questa  mail a tutte le persone che conoscete.
> Meglio riceverla 25 volte che non  saperne nulla e rovinarvi il computer.
> E inoltre, se ricevete una mail  chiamata "An Internet Flower For You" non
> apritela e cancellatela  immediatamente, o distruggera' le vostre dynamic
> link libraries (.dll  files) e il computer non sara' piu' in grado di
> ripartire!
>
> Saluti
> Ing  Marco Caporali
> Gestione Sistemi Getronics
> Tel. 02.70027260 - 02.44879009
 
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
CALENDARIO CONTEST
 
Contest Calendar
Mese di Ottobre Mese di Novembre
 
06 European Sprint SSB 01/07 HA QRP Contest CW
06/07 Oceania VK/ZL SSB Contest 03/04 Ukranian DX Contest CW/SSB
06/07 Iberoamericano Contest 04 HSC CW Contest
13/14 Oceania VK/ZL CW Contest 09/11 JA International Contest
13 European Sprint CW 10/11 OK/OM DX CW/SSB Contest
20/21 JARTS WW RTTY Contest 10/11 WAE DX RTTY Contest
20/21 Worked All Germany Contest 17/18 IARU 160m CW Contest
27/28 CQ WW DX SSB Contest 17/18  INORC CW
17/18 LZ DX Contest CW
24/25 CQ WW DX CW Contest
-----------------------
                         
 Contest VHF/UHF/SHF
 
  
      Trofei ARI
      Inter. IARU reg. UHF/SHF
      6/7 ottobre dalle 14.00 alle 14.00 UTC
      Log: IW3RI Claudio Desenibus - Box 51 - 34078 Sagrado (GO)
      
      Maratona I1XD
      10/25 ottobre
      dalle 00.00 UTC del 10 alle 24.00 UTC del 25
      Log: IW0BET Giovanni Zangara Box 36 00100 Roma Centro
      
      Trofei ARI
      28° Memorial Marconi CW VHF
      3/4 novembre dalle 14.00 alle 14.00 UTC
      Log: IW3RI Claudio Desenibus - Box 51 - 34078 Sagrado (GO)
      
      Vecchiacchi Memorial Day UHF/SHF
      1 dicembre dalle 14.00 alle 23.00 UTC VHF
      2 dicembre dalle 7.00 alle 12.00 UTC UHF/SHF
      Log: Sezione A.R.I. Lucca C.P. 303 - 55100 Lucca
         
 
 
-------------------------------------------------------------------
 
CONTEST
 
Riceviamo
da: IS0MYN
 
Ciao Paolo,
prima di tutto permettimi di complimentarmi con Te per l'interessante
iniziativa del Radiogiornale che leggo sempre con piacere ed interesse.
 
Volevo utilizzare questo mezzo per comunicare, a chi si interessa di
contest, l'attivazione di una stazione speciale che rispondera' al call IS0A
in occasione di due manifestazioni che si terranno nel corrente mese di
Ottobre.
La stazione, cosi come lascia intuire il nominativo, operera' in zona IS0 e
sara' attiva secondo il seguente calendario:
 
20-21 Ottobre     in occasione del 44° Jamboree on the air
27-28 Ottobre     in occasione del CQWW contest SSB
 
La manifestazione del 20-21 ha per noi un carattere "divulgativo", nel senso
che e' un'occasione per far avvicinare al mondo della radio persone che
diversamente avrebbero solo un concetto astratto di quello che e' l'operato
dei Radioamaori; in questo caso ci rivolgiamo agli scout, un gruppo di essi
sara' infatti con noi durante i due giorni della manifestazione.e prendera'
attivamente parte alle operazioni. Occasione questa che precede di solo una
settimana la piu' impegnativa scadenza del 27-28 e ci permettera' quindi di
"rodare" organizzazione ed affiatamento degli operatori.
La manifestazione del 27-28, che credo possa essere definita il piu'
importante dei contest a livello mondiale, vedra' la stazione IS0A, ed il
suo Team, impegnata per il secondo anno consecutivo; lungi dalle intenzioni
del Team qualsiasi velleita' a livello di classifica internazionale: il
nostro scopo e'  semplicemente quello di migliorare noi stessi rispetto al
risultato ottenuto l'anno precedente e rendere attivo il nostro country in
modo da renderlo disponibile a quanti, a livello mondiale, parteciperanno al
contest.
Le operazioni si svolgeranno in una sede posta in altura, non dotata di
energia elettrica (utilizzeremo gruppi elettrogeni per l'alimentazione), e
saranno utilizzate antenne per lo piu' autocostruite; le condizioni non
saranno certo ottimali ma queste difficolta', se da un lato non ci
permettono velleita' particolari, dall'altro aggiungono un pizzico di
spirito di avventura che rende, per noi, l'iniziativa ancora piu'
solleticante.
 
Segnalo che sono stati approntati due siti internet che illustrano in
maniera piu' dettagliata le iniziative; tali siti rispondono rispettivamente
agli indirizzi:
 
http://welcome.to/is0a-jamboree   e    http://www.cqis0.it/is0a
 
tramite apposite funzioni presenti su di essi e' anche possibile fissare uno
sked con la stazione IS0A o vedere, il giorno delle manifestazioni, tramite
una WebCam,lo svolgersi delle stesse, sperando che la cosa non abbia a
soffrire di problemi tecnici derivanti dalle condizioni non certamente
ottimali in cui ci troveremo!
 
       Ringrazio per l'attenzione e confidiamo di collegarVi numerosi
 
       73 de IS0MYN - IS0A Team
 
------------
IS0A QSL:  Box 76 - 09100 Cagliari - Sardinia - Italy
 
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
              Ispettorati Territoriali
del Ministero delle
Telecomunicazioni
 

Abruzzo - Molise - Pescara
Via Passolanciano 75/B - 65124 Pescara - Tel. 085-4242552
c/c postale: 13755673
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - L'Aquila
 
Calabria - Reggio Calabria
Via S. Anna II Tronco - 89188 Reggio C.
(tel. 0965 - 22982)
c/c postale n. 528893
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Sez. Reggio Calabria
 
Campania - Napoli
Piazza Garibaldi 19 - 80142 Napoli (tel. 081 - 201761)
c/c postale n. 23319809
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Napoli
 
Emilia Romagna - Bologna
Via Alessandrini 17 - 40126 Bologna (tel. 051 - 255011)
c/c postale 722405
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Bologna
 
Friuli V.G. - Trieste
Piazza V. Veneto 1 - 34132 Trieste (tel. 040 - 368398)
c/c postale n. 123349
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Sez. Trieste
 
Lazio - Roma
Viale Trastevere - 189 00153 Roma
(tel. 06 - 58340619) Sez. III
c/c postale n. 89867006
intestato Banca d'Italia Tesoreria Provinciale dello Stato - Sez. Roma
 
Liguria - Genova
Via Saporiti 7 - 16134 Genova (tel. 010 - 217382)
c/c postale n. 25971169
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Sez. Genova
 
Lombardia - Milano
Via E. Tazzoli 2 - 20154 Milano (tel. 02 - 6570934)
c/c postale n. 425207
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Milano
 
Marche - Umbria - Ancona
Via Valle Miano 32 - 60125 Ancona (tel. 071 - 2802650)
c/c postale: n. 145607
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Sez. di Ancona
 
Piemonte - Valle d'Aosta - Torino
Via Lungo Dora Firenze 71 - Sez. 1¦ - 10152 Torino (tel. 011 - 2483670)
c/c postale n. 35533108
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Sez. Torino
 
Puglia - Lucania - Bari
Via Amendola 116 - 70121 Bari (tel. 080 - 5416770)
c/c postale n. 711705
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Sez. di Bari
 
Sardegna - Cagliari
Via Simeto 18 - 09122 Cagliari (tel. 070 - 271052)
c/c postale n. 21965090
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Cagliari
 
Sicilia - Palermo
Via A. De Gasperi 103 - 90146 Palermo (tel. 091 - 6952020)
c/c postale n. 575902
intestato: Tesoreria Provinciale dello stato - Sez. Palermo
 
Toscana - Firenze
Via Pelliceria 3 - 50123 Firenze (tel. 055 - 2774269)
c/c postale n. 100503
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Sez. Firenze
 
Trentino Alto Adige - Bolzano
Piazza Domenicani 3 - 39100 Bolzano (tel. 0471 - 976070)
c/c postale n. 402396
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Bolzano
 
Veneto - Venezia
Via Torino 88 - 30170 Venezia (tel. 041 - 2915768)
c/c postale n. 16082307
intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Venezia
 
N.B. 1) Gli Ispettorati Territoriali sopra indicati, godono di una certa
autonomia funzionale, per effetto delle norme sul decentramento amministrativo
disposte a suo tempo dal Ministero P.T.
In considerazione di cio'. i moduli prestampati che vengono distribuiti presso
gli uffici sopra indicati, relativi alle diverse richieste per il rilascio di
patente, licenza, trasferimenti, ecc. possono essere leggermente diversi, nella
forma, da quelli da noi indicati.
 
2) Secondo le disposizioni di cui alla G.U. n. 248 del 22/10/96, la
denominazione Ufficio Circoscrizionale per (segue il nome della Regione) e'
stato
variato in Ispettorato Territoriale per (segue col nome della Regione)
3) Stante l'attuale fase di aggiornamento della struttura ministeriale, potranno
verificarsi (dopo questa pubblicazione) alcune variazioni di denominazione e di
indirizzi e numeri di c.c.p.; e' quindi consigliabile assumere informazioni
precise caso per caso.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Calendario Fiere e Manifestazioni
       Elettronica & Dintorni
 
 

      Ottobre
      200104-08 Milano - 12° IBTS
      05-08 Vicenza - SAT EXPO 2001 e Fast Internet
      13-14 Udine - 24°EHS e 17°ARES
      14 Scandicci (FI) - VIII Mostra Scambio
      20-21 Faenza (RA) - Expo Radio Elettronica
      -Pesaro
      27-28 Bari
 
      Novembre
      200101-04 Padova - TUTTINFIERA
      -Viterbo
      -Messina - 13° EHRS
      10-11 Erba (CO) - 8¦ Fiera Elettronica & Telecomunicazioni
      17-18 Verona - 29° ELETTRO-EXPO
      24-25 Silvi Marina (TE) - Gi  Pescara
 
      Dicembre
      200101-02 Pordenone - Radioamatore 2
      -Monza (MI)
      08-09 Forli' - 15¦ Grande Fiera
      -Catania
      15-16 Genova - 21° MARC
 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
E-mail, autodistruggiti
 
Tutto nasce da Bill Gates. Lo ricordate, oltre un anno fa, imbarazzato di fronte
al giudice Thomas Peinfeld Jackson che gli mostrava alcune imbarazzanti e-mail scritte su
come fregare la concorrenza? La societa' Omniva (www.omniva.wm> ora propone un software che
consente di inviare email che si auto-distruggono: dopo un minuto dalla lettura, o dopo un
anno, come volete voi. E che possono essere aperte solo una volta giunte a destinazione, se
il server di Omniva da' l'autorizzazione.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
GAZZETTA UFFICIALE
 
Volete consultare la Gazzetta Ufficiale per avere on line tutte le
Leggi, i Decreti le decisioni dello Stato, delle Regioni e dei
Comuni, esiste il sito www.gazzettaufficiale.ipzs.it dove, edita dal
Ministero del Tesoro, potete avere qualsiasi numero della
pubblicazione ufficiale relativamente agli ultimi 60 giorni.
E' un servizio rapido, efficiente e facile da usare, di libera
consultazione
 
 
 
MINISTERO DELLE FINANZE
 
Volete sapere tutto su tasse, agevolazioni fiscali, bollo auto, codici
di tributi e versamenti, dichiarazioni, formulari e procedimenti,
cliccate su www.finanze.it.
E' un servizio del Ministero delle Finanze che vi fornisce anche: la
guida del contribuente, la tassazione online degli atti giudiziari, la
possibilita' di pagare l'IRPEF via Internet e gli archivi catastali.
Unico sito pubblico che prevede anche il sondaggio sul servizio.
 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Un PC per videoregistrare
 
Il mercato high tech S in crisi. Ci vogliono nuovi gadget che spingano i
consumatori all'acquisto. Una di queste promesse si chiama TiVo: un
videoregistratore (www.tlvo.com) che memorizza le immagini su hard disk (e non
su nastro) cosa che consente di andare direttamente a] punto da guardare.
Inoltre permette di programmare la registrazione (film, show, telegiornali) come
dal menu di una tv a pagamento. Ma per ottenere questi servizi, oltre
all'acquisto di una scatoletta elettronica (per circa 200 dollari) bisogna
pagare un abbonamento mensile (10 dollari).
Per ora TiVo S disponibile solo negli Usa do-ve gli abbonati sono 229 mila. Gli
analisti prevedono un grande futuro. Ma solo quando non ci sar. pi- abbonamento
da pagare.
Le tecnologie della comunicazione saranno utIi, ma costano troppo.
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
CORPI DIGITALI
 
Si imoltiplicano i siti che vogliono prenderci le misure. Quelli
di Digimask (www.dlglmask.com) vi chiedono due immagini
del vostro volto (una di faccia, una di profilo) piu' altre no-
tizie (peso, altezza e altri dettagli) ed ecco pronto il vostro
"avatar digitale", la vostra immagine virtuale pronta per
andare in giro per la rete. Domani ci sara' anche la voce,
promettono a Digimask: bastano alcune vostre frasi registrate
per mettere a punto il softtware che parla come voi (tra-
sformando in linguaggio parlato le frasi scritte). L'obiettivo
(oltre ad andare in giro a chiacchierare nelle chat) e' creare
"corpi" adatti a misurare gli abiti nelle boutique virtuali
prima dell'acquisto. Come ha fatto la Hamamatsu (WWW.ha-
mamatsu.co.uk): ha creato una macchina che Scannerizza il
cliente e trasferisce i dati su una carta magnetica. Per ordi-
nare abiti su misura sul web.
 
 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Il Radiogiornale
viene inviato gratuitamente tramite E-Mail a tutti i radioamatori che operano su
Internet. Tutti possono scrivere, articoli, approfondimenti e lettere esprimendo
liberamente le proprie idee con linguaggio consono alla tradizione
radioamatoriale basata sul rispetto per il prossimo, Il Radiogiornale pubblichera' con spirito
pluralista e senza censure il materiale pervenuto, anche le opposte opinioni, ma
ciascuno dovra' farsi carico di evitare inutili polemiche.
Pertanto coloro che desiderassero collaborare a questa iniziativa, tramite
Internet, facendo pervenire i propri scritti a tutti i radioamatori dotati di indirizzo E-
Mail, possono usufruire della nostra vasta Mailing List, che comprende tutti i
radioamatori che hanno un indirizzo di Posta Elettronica, inviandoci il testo (SU ARGOMENTI
RADIOAMATORIALI) da spedire, che provvederemo gratuitamente a ritrasmettere a
tutti, a nome dell'interessato. Ovviamente sta al senso di responsabilita' di
ciascuno inviare articoli, o messaggi, non troppo lunghi, i contenuti dei quali
rimangono esclusivamente sotto la responsabilita' di chi li ha scritti e il
Radiogiornale declina ogni e qualsiasi coinvolgimento in merito.
A causa di possibili, anche se non volute, veicolazioni di virus, si raccomanda
di inviare i testi NON COME ALLEGATI, O HTML, ma come messaggi normalI da NON
DOVER APRIRE.
 
SE AVETE QUALCHE AMICO CHE NON RICEVE IL RADIOGIORNALE ED E' INTERESSATO
AD AVERLO INVIATECI IL SUO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA.
 
COLLABORATE A QUESTA INIZIATIVA
INVIANDO I VOSTRI ARTICOLI DA
PUBBLICARE
 
'73 Paolo Mattioli I0PMW