Radiogiornale 67 
Ottobre 2002 Periodico telematico indipendente
 
   
 
Sommario:
 
- FINALMENTE: buone notizie dal Ministero delle Comunicazioni;
- CISAR: "Una svolta epocale!";
- XXII ° Contest I.N.O.R.C.;
- ARI: Le ultime parole famose... Il gatto, la volpe e internet; Cosa succede nel CDN?
- 45th Jamboree On The Air;
- Le "autorizzazioni" per gli LPD;
- Nuovo ADSL ritoccato e più veloce;
- 1935: la radio entra al Wardolf Astoria di New York city;
- Denunciati due "linuxari" italiani;
- The HF Archive;
- Mostre e fiere radioamatoriali;
- Ancora sul Contest San Remo sprint;
. Informazione online: gratuita o a pagamento?
- II° Diploma A.R.I. Procis - Portici;
- Radioamatori e cultura a Patti ME;
- I7LKF SK
- Mercatino radioamatoriale;
- Utili informazioni.
 
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Confermata l'approvazione a breve del Decreto con   il Regolamento di attuazione del DPR 447/2001
       FINALMENTE!
       Buone notizie
      dal Ministero delle Comunicazionil
                                                IL DIRETTORE GENERALE
 

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 marzo 1973,
n.156;
 
- Visto il decreto del Presidente della Repubblica 6 agosto 1966, n.
1214;
 
- Visto il decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 200 I, n
447;
 
- Visto il decreto del Ministro delle Comunicazioni 8 luglio 2002, n
146 che approva il piano nazionale di ripartizione delle frequenze;
 
- Visto la determinazione direttoriale della Direzione generale
concessioni ed autorizzazioni ~ 23 luglio 2000 recante "variazioni
delle bande UHF dei ponti ripetitori radioamatoriali";
 
- Tenuto conto delle indicazioni formulate dalle associazioni nazionali
radioamatoriali maggiormente rappresentative nel corso di vari
incontri, tenutisi presso la sede ministeriale, riguardanti le allocazioni
dì banda delle Stazioni ripetitrici, analogiche e numeriche;
 
- Considerato che è in corso di definizione un decreto ministeriale
inteso a dettare, relativamente alle stazioni di radioamatore ed alle
stazioni ripetitrici le nonne tecniche di coordinamento con la
disciplina generale recata ne] citato dPR n. 447/2001;
 
- Allo scopo di corrispondere alle esigenze dei radioamatori e nell'
interesse dello sviluppo del radiantismo;
 
Tenuto conto dell'avviso manifestato dalla Direzione generale pianificazione e
gestione frequenze
 
DETERMINA
 
Art. I
-1 - Nel rispetto delle norme di sicurezza di protezione ambientale, di
salute della popolazione ed urbanistiche è ammesso, in via
sperimentale a tutto il 31 dicembre 2003, l'impianto e l'esercizio di
stazioni ripetitrici analogiche e numeriche per il servizio di radioamatore in tutte le bande di frequenze1 designate a tale Scopo dalle organizzazioni internazionali radioamatoriali e riconosciute dalla UIT, pUrché coerenti con Le disposizioni contenute nel decreto del Ministro delle Comunicazioni dell'8 luglio 2002, approvativo del piano nazionale di ripartizione delle frequenze, inerentii il. servizio radioamatoriale e nel rispetto del relativo statuto

Art. 1
-I. Ai fini del conseguimento della autorizzazione generale si applica
l'art.4l del decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2001, n.
447.
 

Art. 2
-I Le stazioni ripetitrici che utilizzano le bande di frequenze attribuite
al servizio ai radioarnatore con statuto secondario devono essere
disattivate allorché provochino interferenze nocive ai servizi radio
operanti nelle medesime bande di  frequenza con statuto priinario.
 

Art. 4
-1 L'emissione della portante a radio frequenza deve essere limitata
esclusivamente agli intervalli di tempo in cui è presente il segnale
utile nel ricevitore
-2. L'emissione della stazione deve essere automaticamente
interrotta dopo un periodo di tempo non superiore a dieci secondi
dalla ricezione dell'ultimo segnale.
~3 il nominativo della stazione deve essere trasmesso dalla stazione
stessa ogni dieci minuti.
 

Art.. 5
I) La massima potelnza equivalente irradiata non deve essere
superiore a dieci Watt.
 

Ari1 6
1) E' consentita l'interconnessione tra le stazioni ripetitrici
 
Roma,   14 ottobre 2002                   
                                                           Il Direttore Generale
                                                         Dottoressa Laura Aria
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Da IK0YYY Presidente del CISAR
 
 UNA SVOLTA EPOCALE
 
 
 Quello che precede è il testo della decisione assunta dal Direttore Generale del Ministero delle
comunicazioni, dott.ssa ARIA, per l'attività sperimentale delle stazioni di Radioamatore in Italia.
 
 A nostro giudizio, si tratta di una svolta epocale nei rapporti con il Ministero, che segnerà
un'ulteriore e definitivo passo avanti, per lo sviluppo della nostra attività, e per la serenità di noi tutti.
 
 Siamo davvero orgogliosi di dare questa notizia, perché ci riteniamo primi protagonisti di questo
successo:  successo inseguito dalle molte Proposte di Legge, dalle innumerevoli interrogazioni
parlamentari, dalle costose battaglie legali che il CISAR ha portato avanti dal 1980 e dalla ottusa, ma consapevole, insistenza, se volete.
 
 Chi conosce il CISAR sa bene che si è sempre battuto per la parità di diritti e per il rispetto delle
norme internazionali in Italia; quelle stesse norme che permettono da sempre ai Radioamatori di tutta Europa di poter condurre esperimenti a tutto campo nelle frequenze assegnate, senza impedimenti burocratici.
 Lo sa bene chi ha seguito le nostre battaglie legali per difenderci dalle denuncie dei nostri tecnici del Trasponder nazionale, sistema di collegamenti che, può piacere o no, rappresenta proprio una di quelle tante attività da sempre ritenute illegali.
 Lo sanno bene i nostri tecnici che, nonostante l'assurda lotta alle streghe, sperimentano in modi di emissione ritenuti fuori legge, come la ATV.
 Lo sanno altrettanto bene chi ha installato e tiene in esercizio le stazioni packet radio, solo nel 1996 riconosciute dal Ministero come "mezzo di comunicazione non in contrasto con la normativa vigente", ma in funzione dal 1983.
 
 Siamo stati gli unici a contraddire il Ministero che tutto questo non poteva succedere, e che la
persecuzione dei radioamatori, intenti solo a fare esperimenti, avrebbe dovuto cessare.
 La nostra convinzione è stata, e sarà sempre, che all'interno delle frequenze a noi assegnate, e nel rispetto delle norme internazionali, dobbiamo avere la possibilità di condurre esperimenti su tutto, senza dover attendere una concessione o una autorizzazione dal Ministero.
 Siamo stati sempre noi a dichiarare illegittima la pretesa del Ministero di controllare gli esperimenti, citando come esempio lo stesso Guglielmo Marconi che, secondo loro, avrebbe dovuto attendere un'autorizzazione per fare le sue prove in aria.
 
 Certo qualcuno ci ha riso dietro, perché non ci credeva, o forse non aveva il fegato per andare contro il gigante Ministero;  qualcun altro ha addirittura pensato di eliminarci, denunciando la nostra "presunta associazione" e le nostre attività "presunte illecite".
 Molti hanno creduto che la nostra battaglia fosse personale, e, mentre noi andavamo in giro per le aule dei Tribunali per difendere i diritti di tutti i Radioamatori italiani, si beavano dei sequestri delle nostre apparecchiature, e lanciavano anatemi contro di noi, andando a diffamare il nostro pensiero, inventandosi storie che non esistono.
 
 A costoro dico solo che hanno sbagliato, e, pur tuttavia siamo disposti a perdonarli, perché non
portiamo rancore per nessuno.
 Hanno solo avuto il difetto di non essere all'altezza, di non saper o di non voler combattere, di non pensare in grande, e di considerare gli altri più stupidi.
 Non hanno avuto il coraggio, nulla più !
 Non possiamo fare altro che perdonarli.
 
 Ragazzi, buona lettura;    qui c'è il sunto del nostro pensiero.
 
Vogliamo ringraziare anche le diverse associazioni locali o regionali che ci hanno dato la loro fiducia nel portare avanti la nostra idea;  nell'ultimo anno, hanno accettato il nostro invito ad unirci
tutti insieme, ed abbiamo dimostrato al Ministero e al Governo che contiamo di più.  Uniti
abbiamo ottenuto il risultato !
Con loro stiamo portando a conclusione una serie di accordi che porteranno all'unità completa,
andando a formare una rappresentanza di Radioamatori italiani, al di fuori delle stesse Associazioni, potendo dunque affermare di lavorare per tutti, nell'interesse di tutti.
 
 Ora si tratta solo di raccogliere i frutti del nostro operato, e qualcuno già lo si vede.

 IK0YYY, Luca Ferrara
Presidente del CISAR
 
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
                      
 
XXII Contest I.N.O.R.C.
 

Sabato 16 e domenica 17 novembre 2002
 
L'Italian Naval Old Rhythmers Club (INORC), che riunisce i radioamatori
italiani e stranieri provenienti dalla Marina Militare e Mercantile, promuove ed organizza la ventiduesima edizione del Contest INORC, a carattere
internazionale, in programma sabato 16 e domenica 17 novembre 2002.
 
 
 
01  - MODO DI EMISSIONE
      - Solo CW.
 
       DATA E BANDE
 
02   Dalle ore 12.00 UTC di sabato 16 novembre 2002 alle ore 12.00 UTC
       di domenica 17 novembre 2002  sulle bande di 10/15/20/40/80 metri
 
03  - CATEGORIE
       Sono previste due categorie: N = Naval ; I = Indipendenti.
N = OM / SWL iscritti all'INORC o ad altro Club equivalente:
       MARAC (Marine Radio Amateur Club) in Olanda.
       MF (Marine Funker) in Germania.
       RNARS (Royal Naval Amateur Radio Society) in Gran Bretagna.
       Ecc.
 I = OM / SWL di qualsiasi paese, non iscritti a Naval Club, e considerati
       quindi "Indipendenti".
 
04  - CHIAMATA
        CQ INORC, TEST INORC
    -   Le stazioni iscritte ad un Naval Club (categoria N) aggiungeranno "/N"
        al loro nominativo durante la chiamata in modo da essere
        immediatamente riconoscibili.
 
05  - RAPPORTI
     -  Gli iscritti all'INORC o ad altro Naval Club passeranno il rapporto
         RST seguito dalla sigla del Club e dal numero di iscrizione.                       
     -  Gli iscritti all'INORC nella categoria Associate Member passeranno il
         rapporto RST seguito dal numero di iscrizione e dall'abbreviazione AM. 
     -  I non iscritti (Indipendenti) passeranno il rapporto RST seguito da un
         numero progressivo a partire da 001.
     
06  -  PUNTI
      - Le stazioni INORC (compresi gli Associate Member) e le stazioni degli
        altri Naval Club valgono 10 punti.
      - Le altre stazioni (Indipendenti) valgono 1 punto.
      - I QSO tra stazioni da 1 punto NON SONO validi. 
      - I QSO tra stazioni da 10 punti SONO validi.
      - La stessa stazione pur essere lavorata una sola volta per banda.
 
07  - MOLTIPLICATORI
     - Sono moltiplicatori le stazioni INORC o di altro Naval Club.   
       Possono essere contate come moltiplicatore UNA SOLA VOLTA   
       indipendentemente dalle bande sulle quali sono state lavorate.
 
08  - PUNTEGGIO FINALE
     - Si ottiene moltiplicando la somma dei punti QSO per la somma dei
       moltiplicatori.
 
09  - SWL
       Valgono le stesse regole degli OM.
     - Un SWL non pur registrare un collegamento fra due stazioni da 1 punto.
     - Un QSO tra una stazione da 10 punti ed una stazione da 1 punto
       vale 11 punti.
     - Un QSO tra una stazione da 10 punti ed un'altra stazione da 10 punti
       vale 20 punti.
     - La stessa stazione pur essere ascoltata UNA SOLA VOLTA per banda.
NB: i rapporti degli SWL sono molto graditi. Per entrare nelle classifiche
       della categoria non h richiesto un minimo di ascolti, ma il Contest
       Manager riterr` meritevoli di segnalazione i Log che riveleranno da
       parte dell'SWL un particolare impegno.             
     
10  - LOG
      - I Log, completi di punteggio finale, vanno inviati entro e non
        oltre il 31 dicembre 2002 al Contest Manager:
        IK0XCB Claudio Tata via Della Giustiniana, 764 - 00189 ROMA
 
      - Si consiglia l'impiego del programma "TESTINO" appositamente studiato per 
         il Contest prelevabile presso il Sito INORC al seguente indirizzo:   
         http://www.inorc.it  oppure dei fogli Log e del foglio riassuntivo
         predisposti dall'INORC e che possono essere richiesti al Contest
         Manager allegando busta e francobollo, altrimenti scaricati dal Sito 
         Internet: http://www.inorc.it 
         Coloro che utilizzeranno il Programma "TESTINO" al termine del Contest
         possono compattare l'intero software ed inviarlo via e-mail al seguente 
         indirizzo: ik0xcb@tiscali.it  
 
11  - SQUALIFICHE
        Sono squalificati i concorrenti che:
      - non rispettano gli orari stabiliti dal regolamento;
      - operano riuniti in coppie o gruppi;
      - concordano QSY o sked con il corrispondente per la ripetizione del QSO
        su altre bande.
      - Le stazioni INORC che non risultano in regola con il pagamento della quota  
         annuale.
NB:  A giudizio del Contest Manager saranno penalizzati o squalificati i
        concorrenti che inviano Log incompleti, con QSO doppi non dichiarati
        con punteggi vistosamente errati o con QSO che non risultano bilaterali 
        nei controlli incrociati.
 
12  - CLASSIFICHE
        Sono previste le classifiche per le seguenti categorie: N - I - S ...
 N = stazioni Naval Club.
 I = stazioni Indipendenti.
 S = stazioni SWL.
 
13 - PREMI
       Al primo classificato della categoria "Naval" e della categoria 
       "Indipendenti" verranno consegnati i seguenti premi:
 
       
                 I ° Premio
    1 Tasto orizzontale mod. SIMPLEX in oro laminato con incisione dello stemma  
       INORC, offerto dallo Sponsor del Contest I2RTF, riportato sopra e visibile anche
       presso il   Sito Internet: http://www.i2rtf.com  
 
    1 Chiave elettronica in kit, mod: DXKEY offerta dallo Sponsor del Contest  
      IK5XCT, visibile presso il Sito Internet: http://www.qsl.net/ik5xct/dxkey  
 
    1 Crest in ceramica con la eccellente riproduzione dello stemma INORC    
      offerta dallo Sponsor del Contest I8JYK.
 
      Al primo classificato della categoria SWL verr` consegnato:
 
    1 Crest in ceramica con la eccellente riproduzione dello stemma INORC  
      offerta dallo Sponsor del Contest I8JYK.
    
Cordiali 73 a tutti.
Claudio IK0XCB
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Da: "Vincenzo Catania" <it9ecq@libero.it>
 
ARI:
Le ultime parore famose...
 
Ricevo dal Presidente Ortona la circolare 07/02/CR-05/02/SEZ, con oggetto "Quote sociali 2003", dove comunica la decisione del Consiglio Direttivo che nella riunione del 23/09 c.a. ha stabilito l'aumento delle quote associative.
Potranno dare  tutte le giustificazioni di questo mondo, io non le bevo, e non bevo neanche che una parte del nuovo consiglio direttivo, i neoeletti non erano d'accordo, nonostante i programmi tanto sbandierati a destra e a manca, perché se non erano d'accordo, secondo le mie vedute, avevano l'obbligo nei confronti di chi li ha votati a dimettersi o quanto meno a disertare il CDN.
Belle parole, di chi sbandierava qualche programma prima del referendum, vedi un passo della news del 29/5/02:
Questi, non pensano che fra tutti gli OM ci possano essere Radioamatori veri, che l'hobby della radio, compreso l'associativismo è qualche cosa di serio e che fanno dei sacrifici per versare questa quota? Lo potremmo constatare con l'inizio dell'anno.
OBIETTIVI DI GESTIONE 2002-2005
     il CDN gestisce l'Associazione "AL SERVIZIO DEI SOCI" 

    GESTIONE
* Gestione economica
* Analisi e mappatura dell'attuale situazione finanziaria ed attività di Segreteria
* Revisione delle attività e delle Procedure
- Informatizzazione
- Teleconferenza
- Uso di E-Mail ed Internet
* Decentramento attività a CR e Sezioni
- Ponti, nominativi speciali, approvazione richieste di iscrizione, raccolta quote, ......
* No agli aumenti ricorrenti della Quota associativa
* Recupero dei soci fuoriusciti o morosi
 
A questo punto deduco che sono i "SOCI AL SERVIZIO DEL DIRETTIVO DELL'ARI".
 
Enzo Catania IT9ECQ
----------------------------------------------
 
Su circa gli stessi argomenti ci scrive anche IZ3CNM  <Giuffrida.Sergio@gdf.it>

Rilancio-ARI: IL GATTO, LA VOLPE E INTERNET
 
Salve a tutti,
 
per i cultori di "problematiche associative"  vorrei rassicurare sulla "vita" del Gruppo RILANCIO-ARI.
Il Gruppo gode di ottima salute e continua nella sua attivita' informativa colmando le lacune di taluni che NON fanno informazione o , peggio, fanno controinformazione. Rilancio-ARI continua l'attivita' anche via packet.
 
Ho ricevuta alcune indiscrezioni che purtroppo NON sono confermate. Chiunque mi chiedesse da chi NON rispondero' neppure sotto tortura...HI!
Le indiscrezioni pero' confermano alcuni timori espressi dal nostro Gruppo in passato...
 
Quota: Sarebbe (ripeto sarebbe) stata fissata a ben 68 EURO con un
incremento rispetto allo scorso anno di oltre il 5%.
            Avevamo ipotizzato la quota a 130.000 lire e sembra che ci
abbiamo azzeccato....
 Soci:   Se si considerano attendibili i dati forniti dallo stesso
RadioGiornale, il Gruppo Rilancio-ARI avrebbe gia' indovinato il
           decremento dei soci (oltre 1000 rispetto allo scorso anno) e la
tendenza per il prossimo anno sembrerebbe attestare i
            soci ARI a circa 12.500. Anche qui' ci avremmo azzeccato.

Cariche:
PRESIDENTE                     I1BHY         (Tesoriere ecc. ecc.)
VICE PRESIDENTE            I0SNY Sanna          (Protezione Civile?)  
VICE PRESIDENTE            Marino         (non presente, ammalato)
SEGRETARIO                    IV3VBM 
VICE SEGRETARIO           I2MQP       (Direttore RadioRivista  manager HF
                                                          award ecc.)
Consigliere                         I1ANP       Ediradio     manager
V/U/Shf    Ponti/Packet
Consigliere                         I2SG     CCR (comitato croce rossa?)
Consigliere                         IV3FSG    (niente di niente?)
Se anche questa nostra previsione fosse confermata sarebbe l'apoteosi.
Personalmente avrei raccolto tante cene da non avere problemi alimentari per
i prossimi 6 mesi...HI!
 
Rimane lo sconcerto per i soci ARI che per avere queste informazioni vengono
a chiedere...a me!!! HI!
 
Il sito ARI e' fermo ancora al mese di giugno anche se, nel frattempo, oltre
a tutte le problematiche associative abbiamo letto di incontri al Ministero.
 
Per fortuna che, da questo punto di vista, il sito CISAR e' sempre puntuale
nell'informare TUTTI sull'andamento dei lavori ministeriali e anche oltre.
 
Fossi ancora socio ARI chiederei indietro i soldi usati per tenere in piedi
un sito che NON informa per niente.
 
Ma per fortuna non lo sono.
 
73 de iz3cnm Sergio
Gruppo Rilancio-ARI
------------------------------------
 
E DALLA RETE PACKET  IZ3CNM E IN3FDC
COSA SUCCEDE NEL CDN ?
 
Salve,
Solo notizie vaghe o di seconda mano. RR di ottobre non si e' ancora vista.
Ed anche se arrivasse in questi giorni, porterebbe solo notizie vecchie.
L'unica   possibilita' per informare i soci in tempi rapidi, sarebbe internet, ma il sito Web dell'ARI non viene piu' aggiornato da mesi.
Si  parla  di dimissioni, si parla di aumenti di quota per l'anno prossimo.
Ma solo info basate sul si dice.
Spero  che almeno arrivi presto il nuovo numero del Radiogiornale di Paolo.
Puo' darsi che Roma sia piu' informata di Milano.
Ciao a tutti
Carmelo
 
Ciao Carmelo,
sul "vaghe" hai perfettamente ragione...sul "seconda mano" no.
Mi sembra che al momento le notizie siano sempre di primissima mano...HI!
 
Per  quanto  riguarda l'assegnazione delle cariche in CDN ARI la notizia e'
stata  confermata  da  un membro dello stesso CDN e riportata su vari FORUM
fra   i   quali   consiglio   l'ottimo
WWW.GENIUSNET.IT/RADIOAMATORI/RADIOFORUM  a cura dell'amico Franco I5DOF.
 
Per  quanto  riguarda  le  dimissione  di  Daniele  IV3TDM  dalla carica di segretario   generale   dell'ARI   la  notizia  mi  e'  arrivata  via posta elettronica  ma  solo  stamattina  ho  avuto  uno stralcio della lettera di dimissioni  che  si  trova  affissa  in  bacheca  presso  la Sezione ARI di
Pordenone e per di' piu' fotocopiata in A3...HI!
Ritengo  pero' che non spetti a me divulgare le notizie ma piuttosto spetti o agli autori o all'ARI stessa.
 
Pero' purtroppo e' vero: il sito ARI e' fermo a Giugno.
 
Per  il  radiogiornale  sta'  per  uscire  il nr. 67 che dovrebbe riportare
notizie.
Stavolta il packet e' arrivato prima di internet! HI!
 
73 de iz3cnm Sergio
Comitato Promotore Movimento RILANCIO-ARI
WWW.RILANCIO-ARI.IT
WEB.TISCALI.NET/NUOVA_ARI
e-mail iz3cnm@tin.it
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Da Marco iz2dvi@amsat.org


   45th  Jamboree On The Air  19-20 October 2002  
  IR2RES  (Rattellini Ettore Scout)   
                
Lo JOTA è un evento internazionale in cui circa 500,000 Esploratori e Guide di tutto il mondo effettuano contatti fra loro per mezzo dei radioamatori.
E' un vero Jamboree durante il quale vengono scambiate le esperienze Scout e vengono condivise le idee, questo contribuisce alla fratellanza mondiale dello Scautismo.
Parlare di Rattellini Ettore Scout significa senza dubbio raccontare una buona parte dello scoutismo del dopo guerra e naturalmente delle Radio Scout Italiane.
Per descrivere Ettore (I2EAR) non sono necessarie grandi parole, rappresentava il perfetto Capo Scout, leale, preparato e sempre pronto al servizio. 
Per anni ha condotto con tenacia le Radio Scout, molte volte lottando contro l’indifferenza di coloro che giudicavano la Radio un mezzo non attinente al metodo scout. 

E' sempre andato avanti caparbiamente organizzando raduni o aderendo a manifestazioni, spronando i radioamatori scout ad una continua e capillare partecipazione nei gruppi di appartenenza per propagandare il "mondo" affascinante della "Radio".
Tutti i Capi appartenenti alle Radio Scout, grazie ai suoi insegnamenti e consigli, erano legati da sincera e vera amicizia, uniti per un fine comune: la "progressione educativa" del ragazzo. 

I mezzi erano pochi, ancora lontana la rivoluzione tecnologica, ma la compattezza e l’entusiasmo degli iscritti  ha permesso alle Radio Scout di raggiungere traguardi estremamente importanti.Molto probabilmente con Ettore termina un  certo tipo di scoutismo molto genuino, fraterno lontano dalle chiacchere e giochi di potere.
I Campi di Specializzazione di -Tecniche Radio- erano sempre fra i più frequentati, Spettine e Costigiola hanno avvicinato alla radio un gran numero di scout, molti dei quali sono divenuti poi radioamatori.

Si potrebbe andare ancora avanti per molto in quanto, lungo e pieno di avvenimenti è stato il suo essere Incaricato Nazionale, ricordare: l’Eurofolk, il giornalino QRV, i tanti Jamboree On The Air ma non occorre, una cosa è certa tutti coloro che lo hanno conosciuto e fanno parte dello Scoutismo e, in particolare, appartengono alle Radio Scout Italiane lo avranno sempre nel cuore e nella mente.

Grazie di tutto Ettore per noi sei stato un amico, un fratello e per qualcuno anche un padre!

          * il tuo segnale sarà sempre un meraviglioso 59, 73 !    Good Scouting...

IR2RES: programma

Luogo: Marzio (VA) - JN45KW - 800 mt s.l.m.

Durata: 48h - 19/20 Ottobre 2002

Emissioni: FM - SSB - CW - RTTY - PSK

Info: iz2dvi@amsat.org 

Note: la Manifestazione JOTA - Jamboree On The Air
NON è un contest, per saperne di più visita i seguenti LINKS:

ARI   http://www.arivarese.it        ARRL   http://www.arrl.org/FandES/ead/jota.html
AGESCI
  http://www.agesci.org           SCOUT.ORG   http://www.scout.org/jota

Saranno preferite le seguenti Frequenze Scout ±QRM:

Band

SSB

CW

80 m

±3.740 MHz

±3.590 MHz

40 m

±7.090 MHz

±7.030 MHz

20 m

±14.290 MHz

±14.070 MHz

17 m

±18.140 MHz

±18.080 MHz

15 m

±21.360 MHz

±21.140 MHz

12 m

±24.960 MHz

±24.910 MHz

10 m

±28.390 MHz

±28.190 MHz

Si attiveranno anche le bande 160, 30, 6, 2 m    ---      QSL via:  IZ2DVI  (bureau)

Per maggiori info: http://www.qsl.net/iz2dvi/activity/jota2002/jota02.htm

Speriamo di collegarvi numerosi *** 73 !!!        ... Buona Strada !!!

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da: "Paolo LUPI" <ik1mdo@sistel.it>

Le "autorizzazioni" per gli LPD
 
Attenzione: per utilizzare gli apparati "LPD", nelle frequenze ad essi assegnate, è necessaria autorizzazione generale con relativa dichiarazione di inizio attività e versamento della tassa prevista!
 
Premessa: sovente si sente dire che gli apparati "lpd", (Low power Device), sono di libera utilizzazione e quindi non necessitano di alcuna autorizzazione. Tali apparati, sovente, si vedono in mano a cacciatori, ai commissari durante lo svolgimento di rally o di attività sportive, ecc.
 
Leggendo il DPR 5 ottobre 2001, n. 447, ossia il "Regolamento recante disposizioni in materia di licenze individuali e di autorizzazioni generali per i servizi di comunicazione ad uso privato", ho scoperto che non è così. L'utilizzazione di detti apparati è subordinata al rilascio di regolare autorizzazione ed al pagamento della tassa prevista, come per i normali apparati CB.
 
Gli articoli da leggere attentamente sono due: il numero 5 e il numero 6.
L'articolo 5 prevede i casi in cui è necessaria l'autorizzazione generale, invece l'articolo 6 prevede i casi di libero uso.
 
Sintetizzo:
Il primo comma dell'art. 5 dice: "Un'autorizzazione generale è necessaria nel caso di (...)
b)installazione o esercizio di sistemi che impiegano bande di frequenza di tipo collettivo: (...)
2) senza alcuna protezione,  mediante dispositivi di debole potenza, compresi quelli rispondenti alla raccomandazione CEPT/erc/rec 70-03.
In particolare l'autorizzazione è richiesta nel caso: (...)
2.3) installazione o esercizio di apparecchiature in ausilio al traffico ed al trasporto su strada e rotaia, agli addetti alla sicurezza ed al soccorso sulle strade, alla vigilanza del traffico, ... alla disciplina della caccia e della pesca ed alla sicurezza notturna;
2.4) di installazione o esercizio di apparecchiature in ausilio ad imprese industriali, commerciali, artigiane ed agrarie, comprese quelle di spettacolo o di radiodiffusione;
2.5) di installazione od esercizio di apparecchiature per collegamenti riguardanti la sicurezza della vita umana in mare, o comunque l'emergenza, fra piccole imbarcazioni e stazioni collocate presso sedi di organizzazioni nautiche nonché per collegamenti di servizio fra diversi punti di una stessa nave.
2.6) di installazione o esercizio di apparecchiature in ausilio alle attività sportive ed agonistiche;
2.9) di installazione o esercizio di apparecchiature per comunicazioni a breve distanza ...comprese le comunicazioni in "banda cittadina - CB", ecc.
 
L'art 6 disciplina il libero uso, e, secondo il parere dello scrivente, si riferisce solo alle apparecchiature "VLPD", ossia "Vey Low Power Device", infatti esso dice:
1. Sono di libero uso le apparecchiature che impiegano frequenze di tipo collettivo, senza alcuna protezione, per collegamenti a  BREVISSIMA  distanza con apparati a corto raggio, tra le quali rientrano in particolare...
d) sistemi di allarme;
f) telecomandi dilettantistici;
m) applicazioni audio senza fili;
n) apriporta;
o) radiogiocattoli;
p) apparati per l'individuazione di vittime da valanga;
q) apparati non destinati ad impieghi specifici.
 
Inoltre, leggendo il Decreto 8 luglio 2002 emesso dal Ministero delle Comunicazioni sull' "Approvazione del piano nazionale di ripartizione delle frequenze", a pagina 62, il punto 100 A prevede:
"Frequenze della banda 433,05-434,79 Mhz possono essere impiegate ad uso collettivo da apparati a corto raggio non  destinati  ad  impieghi  specifici, aventi le caratteristiche tecniche della raccomandazioni cept erc/rec 70-03. L'impiego di sistemi atti alla trasmissione di segnali audio è ammessa soltanto nella banda 433,050 - 433,575 Mhz. Per questo tipo di impiego la canalizzazione è di 25 khz o di 12.5 khz. L'immissione in commercio di apparati atti alla trasmissione di segnali audio è ammessa fino al 31 dicembre 2004.
Tali applicazioni rientrano negli scopi di cui al Dpr 5 ottobre 2001, n. 447, articolo 6, comma 1, lettera q).
 
Considerazioni:
Quindi l'utilizzazione di apparati LPD durante le gare sportive, i rallies, le corse di moto,  le battute di caccia, oppure quelli utilizzati dai "buttafuori", e persino quelli utilizzati su di una nave in mare aperto, per parlare da poppa a prua (hi)... sono soggetti ad autorizzazione ed al versamento della tassa prevista.
Inoltre, in relazione al punto 100A, prima trascritto, se non ho sbagliato i conti, per la fonia sono utilizzabili solo i primi 20 canali, altrimenti si compie una trasmissione non autorizzata e fuori della banda assegnata alle trasmissioni vocali!
 
73 cordiali da Paolo da San Remo, ik1mdo@sistel.it
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
                   Da 256 Kbps a 2 Mbps
Nuovo ADSL ritoccato e più veloce

L'Autorità TLC dà il via libera alle nuove offerte ADSL di Telecom Italia ritenendo sufficienti le modifiche introdotte dall'azienda al proprio listino. Gli altri operatori, che avevano protestato, ora studiano le novità 

Tra non molto sul mercato italiano Telecom Italia potrà presentare quelle nuove offerte di ADSL "ritoccato" che avrebbe voluto introdurre nei mesi scorsi, scontrandosi però tanto con le perplessità dell'Autorità TLC che con le accuse degli altri operatori che ancora una volta hanno denunciato le condizioni praticate loro da Telecom per la vendita dei nuovi servizi ADSL. L'Autorità aveva fermato tutto affermando che per gli altri operatori era impossibile competere.
L'Autorità TLC ha però deciso di dare il via libera alla nuova offerta ADSL di Telecom Italia, che punta a ribassare i prezzi e aumentare la banda potenzialmente disponibile. Un via libera che si traduce nella possibilità per l'incumbent di presentare un'offerta al  pubblico non prima di 30 giorni dalla presentazione della corrispondente offerta all'ingrosso agli altri operatori.
 
Rispetto alle precedenti condizioni praticate agli operatori, Telecom ha deciso di ridurre il listino di 2 euro per i servizi di accesso ADSL e si è impegnata entro la fine di questo mese a presentare una revisione complessiva dell'offerta ADSL ispirata, ha affermato l'Autorità TLC, ai
"criteri di possibilità di acquisto di singoli accessi, separazione delle componenti di accesso e trasporto, inclusione delle velocità di accesso da 256 Kbps a 2 Mbps".
 
Un altro bonbon elargito agli operatori concorrenti è la messa a disposizione immediata nelle centrali Telecom del servizio di accesso condiviso con colocazione virtuale, un apparato che
consente agli operatori di essere presenti anche nelle aree nelle quali non dispongono di propri apparati di accesso.
 
"Le modifiche apportate da Telecom Italia - ha affermato Vincenzo Monaci, commissario dell'Autorità TLC - favoriranno la realizzazione di reti e servizi da parte degli operatori alternativi e degli internet service provider interessati, a completo beneficio della concorrenza e dei consumatori".
 
Un futuro idilliaco, dunque, nel quale gli ISP e gli OLO, vale a dire i provider e gli operatori di telefonia, nelle parole di Monaci "potranno scegliere in funzione della propria capacità di investimento e del proprio obiettivo aziendale, quale servizio intermedio acquistare mantenendo la possibilità di definire la tipologia e la qualità dei servizi ADSL che forniranno ai propri clienti". 
 
L'Autorità ha concluso le proprie  considerazioni sull'offerta ADSL sostenendo che ora ci sono le condizioni per lo sviluppo di una piena concorrenza.
Rimane da capire, e si vedrà già nelle prossime ore, cosa ne pensano gli operatori. Gli utenti, da parte loro, lamentano spesso velocità di trasmissione ridottissime per le proprie connessioni
ADSL. Cambierà qualcosa?
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Da: "Renato Florenzano" <renflorenzano@inwind.it>
I rischi di Teleconomy
 
Dopo l'utile segnalazione circa le tariffe applicate dalla Telecom per la connessione ad internet, ho telefonato al 187 e mi hanno riferito che chi ha un contratto Teleconomy deve comunicare il numero di telefono del provider con il quale intende connettersi ad Internet; in tal caso le connessioni vengono addebitate a 15 lire+iva (all'Euro non mi sono ancora abituato). In mancanza di tale segnalazione al 187 le connessioni vengono addebitate a tariffa normale (circa 40 lire al minuto) e neanche a 24 lire come previsto dal predetto contratto Teleconomy24.
 
E' irrilevante il fatto che le connessioni siano sempre avvenute su numeri Telecom; candidamente il gentile operatore mi ha riferito che ogni cliente è libero di connettersi al provider che sceglie, la segnalazione relativa al numero di connessione internet deve essere fatta altrimenti quel numero è considerato urbano e resta al di fuori del contratto 24 lire al minuto per tutta la telefonia fissa in tutta Italia.
 
Caro Paolo, questo è accaduto nell'azienda in cui lavoro. Per l'uso del telefono di casa mia, ormai da diversi anni, pago alla Telecom (ob torto collo) solo ed esclusivamente il canone.
 
Cordiali saluti. Renato Florenzano I8HPZ
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Da: "Ruggero Billeri" IK8JZK <3383107282@tim.it>

La storia
 
1935: la radio nel lussuoso albergo
WARDOLF ASTORIA DI NEW YORK
 Il più grande hotel degli Stati Uniti metteva a
 disposizione della sua ricca clientela, la più
 grande novità di quei tempi:   "la radio"!
 
Nel 1935 nel piu' grande Albergo D' America il WARDOLF ASTORIA a NEW YORK  City fu installata  una gigantesca sala Radio ricevente, dalla Western electric Company. La Direzione del prestigioso Albergo intendeva offrire ( alla sua scelta e ricca clientela sia Americana che Straniera ) quanto di meglio e di piu' vasto potesse offrire nel campo della Radio diffusione in quegli anni. Per gli Americani era diffuso il programma ad onda media da 520 a 1550 kc. Per i clienti stranieri dell' Albergo potevano essere diffusi programmi su onda corta da 2200 a 25000 kcs.sintonizzandosi su emittenti Inglesi, Germaniche, Francesi, Italiane,Giapponesi e del sud Africa. Potevano altresi' essere sintonizzate su richiesta emittenti Radioamatoriali, Militari
delle varie armi, Polizia, e Governative. 2000 altoparlanti erano installati nel favoloso Albergo, ogni appartamento o stanza da letto aveva il suo impianto di diffusione sonora su sei canali diversi bastava commutare per scegliere il programma preferito. La diffusione sonora avveniva inoltre nella grande sala da ballo e nel ristorante
Un supervisore e due operatori radio  assicuravano il servizio 24 ore su 24.
Nelle due immagini in jpg si vede la grandiosa Sala Radio ed il sistema di antenne per ricevere segnali da tutto il mondo
 
Traduzione dall' Inglese di  Ruggero Billeri IK8JZK.
Un caro saluto alle lettrici ed ai lettori del Radiogiornale
Caro Paolo ti invio il presente articolo con l'augurio che qualche lettore del Radiogiornale abbia soggiornato al Wardolf- Astoria Ciao 73 alle prossime.

 
Le gigantesche antenne sopra            L'imponente sala radio del lussuoso
il più grande albergo americano        albergo. Tre operatori erano sempre
il Wardolf Astoria di New York            presenti 24 ore su 24.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

               Con le nuove leggi le pene sono pesanti!
Denunciati due "linuxari" italiani
I due 17enni si conoscevano solo telematicamente, disponevano di notevoli attrezzature e hanno preso di mira un provider di Imperia. Ora sono finiti nei guai
 
Un'accusa pesante, quella di intrusione abusiva e danneggiamento di sistemi informatici, è quella contestata ai due ragazzi di 17 anni individuati nelle scorse ore dalla Polizia delle Comunicazioni che sta indagando sugli assalti telematici subiti da un noto provider di Imperia, in Liguria.
A quanto pare i due cracker erano residenti uno proprio ad Imperia e l'altro a Trento. Pur non essendosi mai incontrati "de visu", secondo quanto riferito dagli inquirenti, i due lavoravano assieme, scambiandosi le informazioni sui sistemi che intendevano aggredire, in particolare quelli del provider ligure che più volte sarebbe stato bucato. Una volta "dentro" i due sarebbero anche entrati in possesso di dati riservati, come nome utente e password di connessione dei clienti. 
Proprio durante una di queste aggressioni i due avrebbero lasciato dietro di sé tracce individuate dagli esperti della Polizia che hanno così potuto risalire all'identità dei due giovani.
 
Altri dettagli specificano che i due utilizzano il sistema operativo Linux per lanciare i propri attacchi, dispongono di connessioni ADSL, sono entrambi benestanti e posseggono numerosi
computer. Sono ben 12, infatti, le macchine sequestrate durante l'operazione curiosamente battezzata "I want, I can", nel corso della quale sono stati rinvenuti anche centinaia di CD e
floppy disk nonché numerosi documenti, ora all'esame degli inquirenti.
 
La Polizia Postale sta ora cercando le tracce di eventuali altri cracker e diffusori di virus coinvolti nelle operazioni gestite dai due 17enni denunciati.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Da: "Borgnino Andrea (Rainet)" <A.BORGNINO@RAI.IT>

 
The HF Archive
 
Ciao Paolo,
complimenti per il tuo Radiogiornale, e' sempre interessante e pieno di contenuti !! ti pregherei di inserire questo comunicato, sull'aggiornamento del mio sito"The HF Archive"
 
Saluti, Andrea IW1CXZ
 
Ciao a tutti,
vi segnalo che ho aggiornato "The HF Archive" il sito che contiene fotografie e informazioni sulle stazioni HF e OM, sia broadcasting che utility, attive nel nostro paese. Sul sito potete trovare le foto di antenne e trasmettitori di impianti come quello della Rai di Prato Smeraldo o  i ricevitori utilizzati per il servito marittimo di Iar Roma Radio.Sono naturalmente gradite collaborazioni (soprattutto di radiofari NDB) per migliorare l'archvio.
 
L'indirizzo del sito e':
www.mediasuk.org/archive <http://www.mediasuk.org/archive>
 
Ecco una lista delle stazioni radio presenti sul sito con foto e info:
 
Rai - Centro Onde Corte Prato Smeraldo Roma
Rai - Centro Onde Corte e Onde Lunghe Caltanissetta
AWR Europe - Centro Onde Corte - Forlì   
Rai - Centro Onde Medie Capo Vaticano
Rai - Centro Onde Medie Santa Palomba 
Rai - Centro Onde Medie Genova Granarolo 
Rai - Centro Onde Medie Sanremo CFA Antenna 
Rai - Centro Onde Media Pisa Coltano 
RaiWay - Centro di  Controllo di Monza
Rai - Stazione mobile onde medie
 
Stazione Costiera IAR Roma Radio 
Stazione Radio ICI-IRM Guardia Costiera Roma
Stazione Costiera IPP Palermo Radio 
CIRM - Stazione servizioRadio Medico IRM 
Impianto HF Voce/DatiSalCost Salini Costruttori 
IGN - Protezione Civile Roma 
Radiofaro NDB Santa Maria di Leuca
Radiofaro NDB Capo Vaticano
 
 Saluti, Andrea IW1CXZ/0
 
a.borgnino@agora.it <mailto:a.borgnino@agora.it>
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

MOSTRE MERCATO RADIOAMATORIALI                 
    Calendario Ottobre - Dicembre 2002

Ottobre

19-20 Faenza (RA) - Expo Radio Elettronica

26-27 Bari

Novembre

1-2-3 Padova - TUTTINFIERA

---
Messina - XV EHRS

9-10  Erba (CO) - X Fiera Elettronica & Telecom.

16-17 Verona - XXX ELETTRO-EXPO

20-23 Fiera Milano - Sicurezza 2002

23-24 Pordenone - Radioamatore 2

30 Silvi Marina (TE) - Giá Pescara

Dicembre

1 Silvi Marina (TE) - Giá Pescara

---
Monza (MI)

6-7-8 Forl - XVII Grande Fiera

---
Catania

21-22 Civitanova Marche (MC) - XV Mostra Nazionale

21-22 Genova - XXII MARC

 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da: "Giorgio Marchi" <marchi.g@libero.it>

Ancora sul CONTEST SAN REMO

Caro Paolo,
ti ringrazio di avere inserito nel numero 65 il regolamento del nostro contest "Sanremo Sprint" con date ed orari corretti.
Data la partecipazione in costante calo, come abbiamo potuto constatare anche in questa seconda tornata 2002, il consiglio direttivo della sezione di Sanremo, su mia proposta, aveva giustamente deciso già a luglio di non continuare nei prossimi anni.
L'amico Ovidio I1SCL ha lanciato attraverso le tue pagine l'invito a far riprendere questo contest, con la sua formula particolare, a qualche altra sezione. Noi non abbiamo smesso ne per stanchezza ne per risparmiare costi (anche se liguri...) ma solo perchè la formula dello sprint non ha avuto successo ed il calendario contest in vhf ha bisogno di essere sfoltito dai contest minori.
Se le vhf mostreranno segni di rinascita, Sanremo riproporrà un contest, possibilmente con una formula innovativa aggiornata.

Ti pregherei di pubblicare queste due righe e ti ringrazio di nuovo.
    73 da Giorgio IK1UWL, contest manager del "Sanremo Sprint"
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 Informazione online:
 da gratuita a pagamento? 
 
Uno speciale dedicato al futuro dell'informazione online permette di ragionare su quali saranno
le possibili evoluzioni del settore.
 
Secondo l'analisi vi sono due modi di vedere l'informazione online: 1) complemento e ntegrazione dei media tradizionali; 2) elemento di rottura nel rapporto tra fonte e lettori.
 
Nel primo caso si hanno le seguenti caratteristiche: internet rafforza e amplia il ruolo dell'informazione; l'aggiornamento continuo delle notizie; l'accesso agli archivi; la personalizzazione degli argomenti; l'interazione con i lettori attraverso forum, newsletter etc.
 
Nel secondo caso, invece, internet aggiunge valore alle news in quanto arriva prima della carta stampata e permette di stabilire un rapporto diretto con il pubblico. Il Radiogiornale ne é la prova evidente! 
 
Questi due punti di vista inizialmente rispecchiavano la contrapposizione tra editori tradizionali e nuovi editori. Secondo l'analisi questa distinzione sta scemando e presto scomparirà, perché il mercato dei contenuti digitali interessa anche altri soggetti industriali coinvolti in internet, ad esempio provider e gestori di telecomunicazioni.
 
Entrando nel tema delle news a pagamento, si può affermare, anche sulla base di esperienze già avviate, che l'informazione specializzata online, in particolare finanziaria ed economica,
garantisce servizi personalizzati e aggiornamenti che un utente interessato è disposto a pagare.
 
Di contro, la maggioranza dei navigatori non è disposta a pagare ciò che può ottenere gratuitamente dalla rete, in questo caso l'informazione di attualità o generalista (che è la stessa
diffusa da radio, giornali e televisoni).
 
L'analisi rileva anche che la domanda d'informazione via internet è aumentata, soprattutto dopo gli attentati terroristici e le altre gravi situazioni di conflitto nel mondo. E gli editori dei siti
online non sono ancora riusciti a definire un chiaro modello di offerta che sia economicamente sostenibile e che generi profitto: alcuni propendono per la diffusione di abbonamenti, altri per una maggiore presenza di pubblicità, ma non mancano tentativi a metà strada. 
 
In Italia, stando sempre all'analisi proposta nel sito, gli editori online stanno cercando la soluzione più convincente per far pagare le notizie diffuse nel web. Monrifnet, La Stampa e Il
Nuovo hanno annunciato che renderanno a pagamento i contenuti o alcuni servizi a valore aggiunto. La Repubblica dà la possibilità agli abbonati di scaricare e stampare l'edizione in
PDF. Finora è comunque rimasta online anche la versione sfogliabile in html e collegata ai servizi di Kataweb.
 
Sono solo esempi, per giunta limitati al panorama italiano, di come gli editori online stiano cercando di interpretare il mercato digitale.
 
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Da: "ARI SEZIONE PORTICI" <ariportici@supereva.it>
 
Domenica 20 Ottobre 2002 alle ore 09:30, presso la Sede della Protezione Civile di Portici in Via Campitelli, si terrà la premiazione del
 
"II° Diploma ARI-PRO.CIS". 
 
Programma:
09:30 Arrivo dei partecipanti;
09:45 Saluti ai partecipanti;
10:00 Brevi relazioni da parte di alcuni ospiti;
11:30 Inizio cerimonia di premiazione;
12:30 Saluti, buffet.
 
Dopo la premiazione si terrà un pranzo sociale presso il ristorante "Ciro a Mare" Spiaggia delle Mortelle-Granatello-Portici.
Quota di partecipazione Euro. 20,00.
Si prega di dare conferma entro il 15/10/2002
(Giovanni Ragozzino IK8CQH tel. 081/486641- Ciro Amendola IK8TYD 081/470764).
Frequenza monitor 145.275.
Protezione Civile di Portici nr. verde 800.718.718 - Via Campitelli
(Autostrada A3 NA-SA provenienza da Napoli, uscita Portici
Provenienza Salerno, uscita Ercolano. Dai caselli seguire le indicazioni ProtezioneCivile).
E' gradita la Vs. partecipazione.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Radioamatori e cultura

13° Edizione del Premio Nazionale  
           Beniamino Joppolo Patti ME
 
Associazione Teatro Cultura con il concorso dell'Assemblea Regionale Siciliana, il patrocinio del Comune di Patti - Ministero dei Beni culturali, Provincia regionale di Messina - A.A.PI.T di Messina - AAST di Patti - Fondazione Bonino Pulejo - Comuni di: Falcone, Cefalù, Ucria, San
Piero Patti, San Marco d'Alunzio, Montagnareale, Naso.
 
MEDAGLIA D'ARGENTO DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
 
"I sentieri dell'anima"
Riflessioni sugli affetti o segreti
           che abitano in noi
 
Domenica 20 ottobre 2002
Sala Comunale di Piazza Mario Sciacca
 
Attivazione Stazione speciale II9GM
 
Mattina:
Fase finale della 13° Edizione del Premio Nazionale di Poesia "Rosario Piccolo"
"la Poesia della Radio", vari collegamenti con i Radioamatori italiani e internazionali, dalle ore 9,30
alle ore 19,00.
 
Pomeriggio:
Ore 16,00 Cerimonia di premiazione dei concorrenti partecipanti al premio di Poesia;
Ore 17,00 Incontro con
                                      Elettra Marconi
                                      Vittorio Sgarbi
                                      Turi Vasile
 
Ore 18,00 Presentazione dei libri di Turi Vasile "la valigia di fibra" e "Mio marito Guglielmo",
testimonianza sulla vita dell'illustre scienziato Guglielmo Marconi.
Ore 18,30 Collegamento con i Radioamatori italiani e internazionali.
 
Per ulteriori informazioni sull'attività radio durante la manifestazione contattare IT9EJE
Calogero Barone tel. 339.3985905 - IW9EKL Francesco Parasporo tel. 347.8691568
IT9QBX - IW9FCQ - IT9FAL.
Via radio su R2ALFA Cisar Messina - Link nazionale - Frequenza avvicinamento 145.325 MHz.
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Da: "Franz" <falanga.f@jumpy.it>
I7LKF S.K.
Caro Paolo, approfitto della tua consueta cortesia per inviarti un ricordo dell'OM I7LKF Federico la Pesa. Ti ringrazio per l'ospitalità!
 
L' 11 ottobre 2002 è mancato a Bari l'avvocato Federico La Pesa I7LKF. Conoscevo Federico da moltissimo tempo, direi da diversi decenni. La notizia mi ha colpito parecchio e la prima cosa che ho pensato è stata quella di voler parlare di Federico alla comunità radioamatoriale. Ho avuto rapporto istituzionali, nell'ambito del Comitato Regionale Puglia, con I7LKF, trovandomi talora in disaccordo con Lui su modi diversi di impostare i problemi che via via ci si presentavano davanti. Voglio qui dire che i nostri rapporti li risolvevamo sempre, comunque e nel migliore dei modi, guardandoci in faccia. Quando lui parlava di un argomento privilegiava il mio sguardo quasi a farmi intendere di ascoltare con attenzione quello che andava esponendo. La stessa cosa faceva lui quando parlavo io, mi ascoltava con rispetto ed attenzione, e di questo gli sono sempre stato grato. L'ho sentito qualche mese fa al telefono ed è stato come al solito molto molto affettuoso. Mi dispiace moltissimo aver perso un amico forte e leale. Sono convinto che ora, da qualche parte, finalmente starà facendo dei bellissimi QSO in assenza totale di QRM e di QRN. E' scomparso Federico I7LKF una persona combattiva e leale,e di questo me ne dispiaccio infinitamente. Vadano alla Sua carissima famiglia le mie più sentite condoglianze.
Franz Falanga I3FFE.  
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
MERCATINO RADIOAMATORIALE
 
Da: "caracci" <it9bcc@inwind.it>
Cerco qualcuno disponibile a riparare il mio tr9130 dellla Kenwood.
Credo il finale  sia in qrt.
Grazie per le risposte.
73 Nino  IT9BCC@INWIND.IT
-----------------------------------
 
Da: "Giacomo Benedettini" <i5bfd@libero.it>
 
Cerco microfono ICOM SM6(o SM8) ,comunicare offerte a: i5bfd@libero.it
------------------------------
 
Da: "Domenico Miele" <dmiele@amsjv.it>
 
Cerco lo schema elettrico del sommerkamp 505 . Fammi la
cortesia di scriverlo sul radiogiornale GRAZIE. (IK8TRJ) dmiele@amsjv.it
------------------------------------
 
Da: "Luigi IZ8DSX" <IZ8DSX@virgilio.it>
 
CERCO AMPL. YAESU FL2100B

Cordiali Saluti Luigi
Tel: 3385240951
----------------------------------------------
 
Da: "iret.friuli" <iret.friuli@tiscalinet.it>
 
Acquisto, esclusivamente se prezzi onesti, apparati, manuali, accessori e materiale vario della "IRET".
Contattatemi anche solo per uno scambio d'informazioni.
Inoltre esamino surplus vario.
IW3 SID - Andrea        e-mail: iret.friuli@tiscalinet.it 
-----------------------------------------
 
Da: <cpercuoco@libero.it>
 
Vendo
Antenna 50MHZ/banda 6 metri Tonna direttiva 5 elementi lunghezza boom
m.3,45 ottime condizioni completa di imballaggio e documentazione
prezzo 50 Euro. 
IW0BSQ Claudio  tel.06/70452474   e-mail: cpercuoco@libero.it
----------------------------------------
 
Da: "iradiom" <iradiom@hotmail.com>
 
Vendo materiale per la costruzione di un amplificatore lineare:
- Valvole di potenza 572B 80/85% complete di zoccolo in ceramica;
- Condensatore in aria 1250 pf 1000 Volt, ideale come variabile di Load;
- Condensatore in aria 350 pf 5000 Volt circa, idelae come variabile di anodica, un vero mostro.
Contatti solo se realmente interessati ik7wpg@qsl.net o 349/6757630, 73 de Enzo IK7WPG
------------------------------------------
 
Da: "Flavio Pelucchi" <flaviopelu@tiscalinet.it>
 
VENDO :
- TNC multimodo MFJ 1278 B con scheda addizionale per packet a 9600
- Yagi 4 Elementi  PK W per 50 MHz completa di Balun
- Quagi 8 Elementi PKW per 144 MHz
 
Per i dati delle antenne visita www.antennapkw.com - catalogo 2002
Fare offerte via e-mail
IW2NEF - Flavio  _ Colico  ( Lecco)
------------------------------------------
 
Da: "Mauro M." <ik2obj@yahoo.it>
 
Vendo il palmare in oggetto (come nuovo!!!)
  completo  di:- batteria ricaricabile al lithio, caricabatteria,
  clip da cintura e libretto di istruzioni
  in italiano;
- interfaccia Yaesu ADMS-1d versione 2.0
  (softw + cavetto per collegare la radio al pc);
- microfono parla-ascolta Yaesu MH-34;
- battery case Yaesu FBA-20
  (contenitore per batterie stilo);
- adattatore antenna bnc;
- antenna Diamond RH 701.
 
 Tutto a 250,00 euro
 73 cordiali, Mauro.
 
email ik2obj@yahoo.it
packet ik2obj @ ik2jyt.ilom.ita.eu
-----------------------------------------------------
 
Da: "Marco Zucconi" <iw0rgn@libero.it>

Vendo:
Kenwood tr751e 144mhz allmode 25w completo di staffa,altoparlante esterno,valigetta per trasporto,roswatmetro e pre microvawe low noise, Euro 350.
Kit per packet composto da tnc Kamtronics KPC3, portatile 2 mt 3w a contraves, cavi di connessione, perfettamente funzionante, Euro 75.
Lineare a transistor 13.8V allmode 144 mhz 170w out con 3.5w in e preampli incluso marca Tokyo hy power hl180v, Euro 200.
Antenna Tonna 5 el. 50mhz con 20mt coax 50/20, 50 Euro.
Antenne 11 elementi Tonna 2 mt e 21 el 70 cm, entrambe 100 Euro.
Antenna 16jxx 2mt 1°versione, 30 Euro
Lineare 50 mhz a transistor 220v 150w out con 10w in Elettronic System, 100 Euro.
Inverter 12V - 220 V 300W nuovo, 50 Euro
Tutto il materiale è in condizioni molto buone e perfettamente funzionante, si vende per drastica riduzione dell'attività radio.
Telefonare al 3394902793 o mandare una e-mail a zumar@inwind.it
Grazie in anticipo, cordiali saluti da IW0RGN Marco (Perugia).
----------------------------------------------------
 
Da: <i2tdl@tiscali.it>

Vendo RTX HF KENWOOD TS870S acquistato da circa un anno ma usato molto poco,
non ha subito alcuna manipolazione ed è praticamente come nuovo. Ha imballo
e manuali
originali. Chiedo Euro 1.400.
Se interessati telefonatemi la sera dopo cena al n° 02.95301121 oppure mandatemi
una e-mail
all'indirizzo "
i2tdl@tiscali.it"
 
73 cordiali a tutti
------------------------------------------
 
Da: "TIN" <sglent@tin.it>
3 circuiti stampati forati e stagnati per realizzare l' RTX QRP in SSB-CW da me presentato su CQ Elettronica Giugno 2001 (supereterodina con NE 602 e filtro a quarzi per i 40 metri modificabile per i 20 metri, lineare a Mosfet da 5 W)
VENDO in blocco ad Euro 25,00 compresa spedizione prioritaria. IT9 AQF Giovanni   Tel. 090-51281 sglent@tin.it
----------------------------------------
 
Da: "Tony ik8uha" <ik8uha@tin.it>
 
 
VENDO IL SEGUENTE MATERIALE:
1) RTX ICOM 761 + MIC ICOM SM8                    E.1300,00   £.2.517.151
2) KENWOOD AMPL.LIN. TL 922                       E.1100,00   £.2.129.897
3) PALO TELESCOPICO PROSISTEL
 (2 mesi) ZINCATO A CALDO COMPLETO
 DI MANUALE +GABBIA ROTORE CUSTOM      E.775.00     £.1.500.609
 PROSISTEL + ROTORE DAIWA CR-4P
 +35mt CAVO SCHERMATO ALIMENTAZIONE
4) ANTENNA PKW 2 el. x BANDE WARC
   + BALUN + DIPOLO ECO 10/15/20 mt
   + BALUN + CAVO DOPPIA SCHERMATURA    E.250,00     £.484.067
   (prezzo originario £6000 x mt) 2 x 35 mt
5) ALTOPARLANTE ESTERNO KENWOOD
   SP-940  3 TONI 2 VIE                                       E.60,00
£.116.172
6) ACCORDATORE MAGNUM MT800                  E.180,00    £.348.528
7) MODEM KAM-KANTRONICS Rel.6.0
   CAVETTERIA VHF/UHF                                   E.300,00 £.580.881
8) RTX KENWOOD TM 732 BIBANDA 50W
 + CAVETTERIA ACCESSORIA X FRONTALINO   E.360,00    £.697.057
 
IL MATERIALE SI VENDE RAGGRUPPATO COME NEI NUMERI DI DESCRIZIONE
I PREZZI SONO NON TRATTABILI - ASTENERSI PERDITEMPO -
CONTATTO E-MAIL    :    ik8uha@tin.it
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
UTILI INFORMAZIONI
 
ATTENZIONE agli allegati!
Per evitare spiacevoli sorprese, nonostante che il nostro sistema sia ampiamente protetto contro i virus, per nessuna ragione il Radiogiornale, o altri messaggi della redazione vengono inviati agli utenti come allegati alle E-mail, se dovessero arrivare messaggi del genere non apriteli e cancellateli anche dalla cartella dei messaggi eliminati, PERCHE' SONO PROBABILMENTE FALSIFICAZIONI
CHE POTREBBERO CONTENERE PERICOLOSI VIRUS!
 
Il Radiogiornale
viene inviato gratuitamente tramite E-Mail a tutti i radioamatori che operano su
Internet. Tutti possono scrivere, articoli, approfondimenti e lettere esprimendo
liberamente le proprie idee con linguaggio consono alla tradizione
radioamatoriale basata sul rispetto per il prossimo, Il Radiogiornale
pubblichera' con spirito pluralista e senza censure il materiale pervenuto,
anche le opposte opinioni, ma ciascuno dovra' farsi carico di evitare inutili
polemiche.

Pertanto coloro che desiderassero collaborare a questa iniziativa, tramite
Internet, facendo pervenire i propri scritti a tutti i radioamatori dotati di
indirizzo E-Mail, possono usufruire della nostra vasta Mailing List, che
comprende tutti i radioamatori che hanno un indirizzo di Posta Elettronica,
inviandoci il testo (SU ARGOMENTI RADIOAMATORIALI) da spedire, che
provvederemo gratuitamente a ritrasmettere a tutti, a nome dell'interessato.
Ovviamente sta al senso di responsabilita' di ciascuno inviare articoli, o
messaggi, non troppo lunghi, i contenuti dei quali rimangono esclusivamente
sotto la responsabilita' di chi li ha scritti e il Radiogiornale declina ogni
e qualsiasi coinvolgimento in merito.
 
A causa di possibili, anche se non volute, veicolazioni
di virus, si raccomanda di inviare i testi NON COME
ALLEGATI, ma come messaggi normalI txt
da NON DOVER APRIRE.
 
Chi desidera ricevere il Radiogiornale deve inviare richiesta a
 paolo.mattioli@tin.it  specificando nominativo - nome e cognome.
 
Potete richiedere anche i numeri arretrati a paolo.mattioli@tin.it
 
oppure rivolgendovi via Internet all'Edicola Telematica
                        "RADIOGIORNALE ON-LINE"
dove potete sfogliare e prelevare i vari numeri del periodico
sul sito
http://www.iz7auh.com/radiogiornale
 
Altra Edicola telematica RADIOGIORNALE ON-LINE
Nel sito
http://www.is0grb.it sono disponibili tutti
i numeri del Radiogiornale in versione HTML con un
motore che aggiorna le pagine in automatico.
 
-----------------------------------------------------------
Da: Aldo Patria <ik6sbe@libero.it>
 
NUOVA EDICOLA DEL RADIOGIORNALE
Il Radiogiornale e' prelevabile, singolarmente in html
o compattato a 10 numeri per volta anche sul sito
http://www.ik6sbe.it.
 
Alla edicola telematica "PIANETA RADIO"
www.pianetaradio.it  e-mail: pianetaradio@pianetaradio.it
si può sfogliare e prelevare il Radiogiornale, oltre a tanti
altri utili servizi disponibili in linea per i Radioamatori.
 
Sul sito www.ContattiRadio.it è possibile:
            a.. Consultare il RADIOGIORNALE ed iscriversi alla mailing list
            b.. Inserire ANNUNCI di COMPRAVENDITA con FOTOGRAFIA
            c.. Inserire i vostri ARTICOLI con IMMAGINI, FOTOGRAFIE e DISEGNI
            d.. Segnalare LINK e fare pubblicità al proprio SITO
            e.. Aderire al circuito RADIOAMATORIALE ITALIANO di SCAMBIO BANNER
            f.. Forum liberi di discussione e ...tutto cio' che ci vorrete suggerire !!!
  ContattiRadio è: SERVIZI E LIBERO SPAZIO PER I RADIOAMATORI ITALIANI
  tutto il materiale è SUBITO... ON LINE
 
Altri siti Internet col Radiogiornale andando
 su Virgilio e digitando cerca Paolo Mattioli
 
IL RADIOGIORNALE ANCHE IN PACKET
 
Sul PBBS I0TVL-8 di Roma, nella directory C:\GIORNALE
Sono disponibili tutte le copie del Radiogiornale
in formato testo, compresso in zip.
 
Inoltre il Radiogiornale e' prelevabile sempre in
Packet sul BBS di Milano IK2ANE-8  raggiungibile anche
attraversi i nodi della rete Flexnet IR1SVS e IK2NHL.
 
Nell'area YAPP  della BBs  IW3EFI-8 e'  stata attivata  una apposita directory
chiamata RADIOGIO  ove e'  possibile prelevare  in formato  testo le copie del
giornale telematico "Radiogiornale" edito da Paolo Mattioli I0PMW.
Il  BBs  IW3EFI-8  e'  facilmente  raggiungibile  attraverso  la  rete  Itanet
raggiungendo uno qualsiasi dei seguenti nodi:
IR3VEA-IR3VEC-IR3VED-IR3VEN
-------------------------------------------------------
 
Nell'area YAPP del BBS  IS0GRB-8 di Quartu-Cagliari, e'  stata attivata  la directory RADIOGIO, dove e'  possibile prelevare  in formato  testo tutti i numeri del giornale telematico "Radiogiornale" di Paolo Mattioli I0PMW.
Il BBS  IS0GRB-8  e' raggiungibile in diretta su 144.825 (1200 baud), 432.550 (38400 baud), via Itanet IR0CAG (144.900) o via Internet in TELNET, digitando "telnet is0grb.linux-dude.com".
Roberto IS0GRB
---------------------------------------------------------

RICORDATE DI VUOTARE SEMPRE
LA VOSTRA CASELLA DI POSTA
ELETTRONICA, PRELEVANDO SPESSO
TUTTE LE E-MAIL A VOI DIRETTE, PERCHE'
SUPERATO UN CERTO LIMITE LA POSTA
DIRETTA A VOI, COMPRESO IL
RADIOGIORNALE, VIENE RESPINTA
DAL VOSTRO GESTORE.
 
SE AVETE QUALCHE AMICO CHE NON RICEVE IL RADIOGIORNALE ED E' INTERESSATO AD AVERLO INVIATECI IL SUO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA CORREDATO DI NOME, COGNOME E NOMINATIVO.
 
COLLABORATE A QUESTA INIZIATIVA
INVIANDO I VOSTRI ARTICOLI DA PUBBLICARE
SENZA FINE DI LUCRO !
 
Il Radiogiornale
ideato e diretto da:
Paolo Mattioli I0PMW
 
paolo.mattioli@tin.it
radiogiornale@fastwebnet.it
 
@ Copyright Radiogiornale
 
Redazione: Viale Leonardo da Vinci, 114  00145 Roma
Telefono e FAX  06/54.30.775